Pancreatina per bambini

Ipovitaminosi, anemia e rachitismo sono solo alcune delle possibili conseguenze dei disturbi digestivi. Se per un adulto, i problemi digestivi possono ancora sembrare un semplice fastidio, allora per un bambino spesso risultano essere critici, poiché è in questa fase che deve ricevere il massimo dei nutrienti necessari per il corretto sviluppo di tutti i sistemi corporei. La pancreatina per bambini è uno dei farmaci più versatili che ti permettono di mettere in ordine il sistema digestivo del tuo bambino..

Caratteristiche di utilizzo da parte dei bambini

La funzione di digerire il cibo consumato in uno stato che è conveniente per l'assorbimento nel flusso sanguigno ricade interamente sul succo gastrico, ma non sempre fa fronte al compito a portata di mano. La digestione del cibo viene effettuata con l'aiuto di enzimi, cioè gli elementi attivi del succo gastrico, che potrebbero non essere sufficienti.

Vediamo le manifestazioni esterne di tali violazioni, ad esempio, con vomito o diarrea - in entrambi i casi è abbastanza ovvio che il corpo non accetta ciò che è stato mangiato, ma se ciò accade, il corpo del bambino viene lasciato senza sostanze utili che potrebbero essere assorbite da questi prodotti.

La mancanza di sostanze necessarie minaccia di gravi disturbi dello sviluppo, ma anche piccoli fenomeni concomitanti come la stessa diarrea e disidratazione difficilmente possono piacere al corpo di un piccolo paziente.

Va notato che la pancreatina per bambini è diversa da quella per adulti: i produttori spesso producono compresse e capsule per bambini verdi anziché rosa "adulti". Questo medicinale può essere somministrato a un bambino dal momento in cui raggiunge l'età di 1 anno, ma solo un medico dovrebbe decidere su tali misure, poiché questo farmaco, come molti altri, non è privo di effetti collaterali e il dosaggio deve essere calcolato in modo molto accurato a seconda età e peso.

Per i neonati, la pancreatina viene prescritta molto raramente a causa dell'elevata probabilità e forza degli effetti collaterali e solo in una situazione in cui è garantito che il rifiuto di assumere comporti conseguenze anche peggiori. Un esempio lampante di una tale situazione è la fibrosi cistica, una malattia genetica acuta che impedisce la corretta produzione di succo digestivo ed esclude effettivamente la possibilità di una digestione indipendente senza stimolazione.

Una caratteristica del farmaco è che il suo principio attivo perde le sue funzioni con l'interazione prolungata con il succo gastrico, quindi anche le compresse vengono prodotte in un guscio protettivo.

Istruzioni per l'uso

Il principale ingrediente attivo del farmaco è la pancreatina stessa, una miscela di enzimi ottenuta dal pancreas di bovini e suini; la composizione è integrata con una piccola quantità di eccipienti.

L'effetto principale del farmaco non si osserva nello stomaco, il cui succo lo influenzerebbe negativamente, ma nell'intestino tenue, dove è assicurato un assorbimento più completo dei nutrienti. In effetti, la pancreatina è quegli enzimi che il corpo per qualche motivo non produce.

Anche un piccolo sovradosaggio di pancreatina può avere l'effetto opposto sotto forma di stitichezza..

Sebbene la maggior parte dei farmaci non sia consigliata, la pancreatina deve essere assunta con un bicchiere d'acqua a causa del suo effetto irritante..

Condizioni d'uso

I medici hanno sviluppato una serie di indicazioni per le quali l'uso della pancreatina è giustificato e necessario:

  • In caso di malfunzionamento dell'apparato digerente causato dalla mancata osservanza della normale alimentazione - in particolare, quando si consumano quantità eccessive di cibo, soprattutto insolito, grasso o piccante.
  • In presenza di una serie di malattie del tratto gastrointestinale - sia direttamente correlate alla violazione della produzione di enzimi, sia disturbi complessi che colpiscono il sistema digestivo.
  • Preparare un piccolo paziente per esami ecografici e radiografici, dove il funzionamento del tratto digerente deve essere in buono stato.
  • In caso di violazioni dello sviluppo della mascella, che porta all'impossibilità di una normale masticazione del cibo per un maggiore assorbimento dei nutrienti da miscele nutrizionali adattate.

Inoltre, durante la fase acuta delle malattie descritte, così come durante gli attacchi acuti di sintomi di vomito e diarrea, questo farmaco è controindicato.

Alcune persone hanno anche un'intolleranza individuale al principale ingrediente attivo o agli additivi ausiliari, in relazione ai quali viene prescritto un analogo.

Dosaggio

Il dosaggio prescritto di pancreatina dipende direttamente dalla quantità di enzimi mancanti e questo, a sua volta, varia - è influenzato dall'età del bambino (più è vecchio, più enzimi ha in generale) e dall'incuria del problema. Spesso, la quantità di ingrediente attivo in una capsula o compressa non viene misurata in milligrammi, ma in unità: ad esempio, la pancreatina 8000 contiene 8mila unità in ciascuna capsula.

Pertanto, se il medico ha prescritto 25mila unità. al giorno - significa che devi bere 3 capsule e se al posto di loro sono state acquistate pillole, controlla la quantità di ingrediente attivo che contengono. I milligrammi non devono essere confusi con le unità: 250 mg per compressa possono differire nel numero di unità a seconda del produttore.

Secondo le istruzioni, sono prescritte circa 50 mila unità per bambini di età compresa tra 1-1,5 anni, per bambini di 2 anni - non più di 100 mila. In età avanzata, la dose dipende già molto dalla diagnosi e, per comodità dei genitori, è spesso indicata in capsule che devono essere assunte ad ogni pasto. La tabella delle raccomandazioni per i medici si presenta così:

  • Bambini 4-5 anni - 1 capsula.
  • 6-7 anni: da 1 a 2 capsule ogni volta.
  • 8-9 anni - 2 capsule.
  • 10-14 anni - da 2 a 4 capsule.

Va ricordato ancora una volta che non è desiderabile aprire le capsule il più possibile, quindi nel caso in cui il loro numero sia indicato in modo non uniforme (ad esempio 1-2), il medico dovrebbe calcolare il dosaggio in modo tale che il bambino consumi sempre l'intero numero di capsule, ma non si scontri con problema di overdose.

Nel caso dei bambini più piccoli (sotto i 3 anni), è consentito utilizzare la polvere senza capsula, quest'ultima viene miscelata nella bevanda. Ciò può ridurne notevolmente l'efficacia, quindi la dose deve essere calcolata in modo perfettamente accurato..

Effetti collaterali

Varie conseguenze negative dell'assunzione di pancreatina sono relativamente rare, ecco perché questo farmaco è così popolare sia tra i medici che tra i loro pazienti. Gli effetti collaterali derivanti dall'assunzione di questo farmaco sono solitamente il risultato di un sovradosaggio o dell'uso da parte di bambini di età inferiore a un anno a cui viene prescritto questo farmaco solo in casi critici.

Se compare uno qualsiasi di questi sintomi, informi immediatamente il medico..

Irritazione percettibile nel retto e formazione di aderenze. La pancreatina ha una certa causticità, quindi si consiglia di berlo con una notevole quantità di acqua subito dopo l'uso. Tuttavia, in quantità significative, è in grado di interrompere l'integrità della mucosa intestinale, il che porta a disagio e, se il problema viene ulteriormente ignorato, può portare a conseguenze più gravi..

Disturbo metabolico generale. Quando si utilizza la pancreatina, il grado di assimilazione di vari minerali e altri nutrienti è notevolmente migliorato, ma se il problema è complesso e riguarda l'intero metabolismo in generale e i medici hanno notato solo uno scarso assorbimento, questo può portare a nuovi problemi.

Il corpo ha bisogno non solo di ricevere elementi utili, ma anche di rimuoverli in modo tempestivo, se ciò non accade, è possibile la formazione di calcoli di potassio e sodio nella vescica..

I segni tipici di un'allergia sono un'eruzione cutanea, prurito e bruciore, spasmi bronchiali, lacrime, starnuti. Non solo il principio attivo, ma anche gli ingredienti ausiliari possono provocare una reazione allergica - in particolare, è molto comune aggiungere lattosio alla polvere per un migliore assorbimento, che è un tipico allergene, sebbene la maggior parte delle persone venga assorbita senza problemi.

Attacchi precedentemente assenti o aumentati di nausea, vomito e diarrea. Sebbene la pancreatina agisca per bloccare questi sintomi, essa stessa può causarli..

In caso di intolleranza individuale al principio attivo o ad altri componenti di questo farmaco, un organismo che normalmente accetta, ma assorbe male il cibo, può rigettare il farmaco, il che aggraverà ulteriormente il problema.

Analoghi

Esistono numerosi fattori che limitano l'uso della pancreatina stessa - ad esempio, l'intolleranza individuale a una sostanza attiva o ausiliaria, alcune controindicazioni all'uso di questo farmaco (sia generale che in combinazione con altri farmaci), la sua assenza nelle farmacie o la presenza di analoghi più economici.

Tra le altre cose, per diversi produttori, anche con nomi diversi, la composizione del farmaco può coincidere approssimativamente, differendo solo nelle proporzioni, il che rende più conveniente calcolare la dose esatta del farmaco per un bambino.

Tra i farmaci pubblicizzati di azione simile, il più famoso è Mezim, che ha ricevuto riconoscimenti internazionali per la sua efficacia, ma si distingue per un costo maggiore. Tra i farmaci che sono più simili nella composizione, si dovrebbe distinguere Creonte, che costa molte volte di più a causa della sua maggiore efficienza. Si possono anche distinguere numerosi altri farmaci simili, in particolare Festal, Normoenzyme, Panzinorm, Enzibene, Gastenorm.

Se non ti affidi all'approssimazione massima, ma solo a una coincidenza parziale nella composizione e alla somiglianza generale dell'azione, puoi trovare dozzine di farmaci diversi, ognuno dei quali ha la sua specificità e non è sempre un sostituto del tutto appropriato per la pancreatina.

In ogni caso, è impossibile decidere autonomamente di sostituire un farmaco con un altro, soprattutto quando si tratta della salute del bambino. Non importa quanto sia autorevole la fonte (compresa la nostra) che consiglia altri farmaci, tali raccomandazioni dovrebbero essere prese in considerazione solo per porre una domanda al medico curante sulla possibilità di sostituire un farmaco con un altro.

La sostituzione in alcuni casi è consentita se consigliata dal farmacista in farmacia, facendo appello alla completa identità delle composizioni dei due farmaci. Va ricordato ancora una volta che anche i migliori farmaci possono rivelarsi controindicati per le singole persone, pertanto, è impossibile prescrivere autonomamente a un bambino di prendere questo o quel medicinale, senza comprendere la medicina e senza avere le informazioni più dettagliate sul suo stato di salute, a partire solo dal fatto che questo o un altro farmaco ha aiutato dozzine di amici

Recensioni

L'opinione dei genitori di giovani pazienti sulla pancreatina differisce principalmente in valutazioni positive: il verificarsi di effetti collaterali è quasi sempre associato all'uso del farmaco da parte di bambini di età inferiore ai minimi, come avvertito nelle istruzioni. Molto più spesso c'è un effetto positivo, che ci si aspettava: c'è un miglioramento delle condizioni del piccolo paziente, il corretto metabolismo sta migliorando, i sintomi dell'indigestione scompaiono.

Il farmaco si mostra perfettamente nel trattamento di malattie complesse e complesse, combinandosi bene con altri medicinali - ad esempio, secondo la prescrizione di un medico, può essere utilizzato contemporaneamente a Hilak Forte. Molti genitori di bambini indicano che è stata la pancreatina a svolgere un ruolo chiave nel trattamento di varie infezioni intestinali comuni tra i bambini e ha anche contribuito a stabilizzare le condizioni del bambino dopo un'esacerbazione della pancreatite..

Come enorme vantaggio, la maggior parte dei genitori definisce il prezzo basso del farmaco: il confezionamento in Russia alla fine del 2017 non costa più di poche decine di rubli e può contenere fino a 60 compresse..

Nonostante il fatto che la pancreatina sia significativamente più economica della maggior parte degli analoghi, di solito fornisce un risultato abbastanza evidente, anche se è in qualche modo inferiore ai forti concorrenti..

Pancreatina per bambini: istruzioni per l'uso

Composizione

principio attivo: pancreatina;

1 compressa contiene pancreatina, che corrisponde all'attività enzimatica minima: amilasi - 750 FIP U, lipasi - 1000 FIP U, proteasi - 75 FIP U; eccipienti: lattosio monoidrato, polivinilpirrolidone a basso peso molecolare, stearato di calcio, acrilico dal verde 93031213 (miscela di sostanze secche: copolimero di metacrilato (tipo C), talco E 553b, biossido di titanio E 171, citrato di trietile E 1505, biossido di silicio di ferro giallo E 172 colloidale anidro, bicarbonato di sodio E 500 (s), sodio lauril solfato, vernice di alluminio blu diamante E 133).

Descrizione

compresse, rotonde, rivestite, con una superficie liscia, biconvessa, dal verde chiaro al verde, è ammesso un odore specifico. Sulla colpa, se visto sotto una lente d'ingrandimento, si può vedere il nucleo circondato da uno strato continuo.

effetto farmacologico

Aiuti digestivi, inclusi gli enzimi. Preparati enzimatici.

Un preparato enzimatico dal pancreas di suini e bovini. Gli enzimi pancreatici inclusi nella preparazione - lipasi, a-amilasi, tripsina, chimotripsina, facilitano il processo di digestione di proteine, carboidrati e grassi, contribuendo al loro più completo assorbimento nell'intestino tenue. Quando si utilizza la pancreatina, il processo di digestione viene normalizzato, lo stato funzionale del tratto digestivo migliora. Grazie al rivestimento resistente agli acidi, gli enzimi non vengono inattivati ​​dall'azione dell'acido cloridrico gastrico. La dissoluzione della membrana e il rilascio degli enzimi inizia nel duodeno. Gli enzimi sono scarsamente assorbiti nel tratto digestivo, agiscono nel lume intestinale.

Indicazioni per l'uso

Controindicazioni

Pancreatite acuta, pancreatite cronica nella fase acuta. Ipersensibilità individuale alla pancreatina. Bambini sotto i 3 anni.

Parli con il medico prima di iniziare il trattamento. Quando si utilizza il farmaco npudepotcu- seguire le dosi consigliate.

Con un uso prolungato, se ci sono indicazioni appropriate, possono essere prescritti preparati di ferro.

Il farmaco non è raccomandato per il trattamento della fibrosi cistica a causa del contenuto enzimatico insufficiente nell'unità della forma di dosaggio.

Disturbi del sistema digerente possono verificarsi in pazienti con ipersensibilità alla pancreatina o in pazienti con anamnesi di ileo da meconio o resezione intestinale.

Va tenuto presente che la presenza di un derivato dell'acido metacrilico nella composizione degli eccipienti del farmaco può causare il rischio di sviluppare colonopatia fibrosa quando si usano dosi elevate. Se durante l'uso del farmaco ci sono segni di ostruzione del colon, il paziente deve essere esaminato per la presenza di colonopatia fibrosa come possibile causa di questa condizione patologica.

Il farmaco non deve essere assunto da pazienti con rara intolleranza ereditaria al galattosio, deficit di lattasi o sindrome da malassorbimento di glucosio-galattosio.

Gravidanza e allattamento

Non è consigliabile assumere il farmaco durante la gravidanza e durante l'allattamento..

Metodo di somministrazione e dosaggio

principio attivo: pancreatina;

1 compressa contiene pancreatina, che corrisponde all'attività enzimatica minima: amilasi - 750 FIP U, lipasi - 1000 FIP U, proteasi - 75 FIP U; eccipienti: lattosio monoidrato, polivinilpirrolidone a basso peso molecolare, stearato di calcio, acrilico dal verde 93031213 (miscela di sostanze secche: copolimero di metacrilato (tipo C), talco E 553b, biossido di titanio E 171, citrato di trietile E 1505, biossido di silicio di ferro giallo E 172 colloidale anidro, bicarbonato di sodio E 500 (s), sodio lauril solfato, vernice di alluminio blu diamante E 133).

Le compresse vanno assunte prima o durante ogni pasto, senza masticare, con abbondante liquido. La dose del farmaco è determinata dal medico individualmente, a seconda dell'età e del grado di carenza enzimatica. Per i bambini di età compresa tra 3-5 anni, una singola dose è 1 compressa; 6-7 anni -1-2 compresse; 8-9 anni - 2 compresse; 10-14 anni - 2-4 compresse.

I bambini di età compresa tra 3 e 6 anni devono assumere le compresse di pancreatina per bambini in presenza di adulti responsabili (genitori, personale infermieristico, ecc.) La durata del trattamento è determinata dalla gravità della malattia e può variare da alcuni giorni a diversi mesi o più terapia). La dose massima giornaliera (in caso di completa insufficienza della funzione esocrina del pancreas (in termini di lipasi) non deve superare 100 OOO U / giorno.

Effetto collaterale

Se usato a dosi terapeutiche moderate, si osservano effetti collaterali in meno dell'1% dei casi..

Dall'apparato digerente: in alcuni casi - diarrea, stitichezza, sensazione di disagio allo stomaco, nausea. Raramente, dopo aver assunto grandi dosi del farmaco, può verificarsi una stenosi del colon o della parte ileocecale dell'intestino. In caso di sintomi addominali insoliti o aumento del dolore, è necessario escludere la possibilità di sviluppare una colonopatia fibrosa.

Reazioni allergiche: in alcuni casi - prurito della pelle, eruzione cutanea.

Dal lato del metabolismo: con l'uso prolungato del farmaco a dosi elevate, si può sviluppare iperuricosuria, a dosi eccessivamente alte - un aumento del livello di acido urico nel plasma sanguigno. Quando si utilizza la pancreatina per bambini a dosi elevate, può verificarsi irritazione cutanea perianale nei bambini.

Overdose

Non descritto. Lo sviluppo di colonopatia fibrosa è possibile con l'uso di grandi dosi del farmaco.

Interazione con altri medicinali

Se stai assumendo altri medicinali, assicurati di consultare il tuo medico sulla possibilità di usare il farmaco..

Con l'uso simultaneo di pancreatina con preparati di ferro, è possibile ridurre l'assorbimento di quest'ultimo. L'uso simultaneo di antiacidi contenenti carbonato di calcio e / o idrossido di magnesio può portare a una diminuzione dell'efficacia della pancreatina.

L'assunzione di farmaci contenenti pancreatina può compromettere l'assorbimento di acido folico, che può richiedere un aggiustamento del dosaggio o un'assunzione aggiuntiva di acido folico. L'effetto dei farmaci antiiperglicemici acarbosio e miglitolo può diminuire se assunti contemporaneamente alla pancreatina nei bambini.

Funzionalità dell'applicazione

La capacità di influenzare la velocità di reazione durante la guida o il funzionamento di altri meccanismi.

Pancreatina per bambini istruzioni per l'uso

La pancreatina è uno dei farmaci più comuni somministrati ai bambini per migliorare la digestione (se una dieta speciale non aiuta) e non solo. Cos'altro è un'indicazione per l'uso e in quali casi il rimedio è controindicato? Quanto e come somministrare il farmaco ai bambini? Quali effetti collaterali possono esserci se il dosaggio non viene rispettato o con intolleranza individuale alla pancreatina da parte dell'organismo? Quali componenti sono inclusi nel prodotto e cosa può essere utilizzato per sostituire il farmaco, se necessario?

Informazioni generali sul farmaco

La pancreatina è un agente enzimatico digestivo che compensa l'insufficienza della funzione esocrina del pancreas. Gli enzimi inclusi nel farmaco (lipasi, amilasi, ecc.) Facilitano la scomposizione e la digestione di proteine, grassi e carboidrati, migliorando il loro assorbimento nell'intestino tenue. Il farmaco viene prodotto macinando una ghiandola di maiale o ottenuto da bovini.

Gli enzimi pancreatici inclusi nella pancreatina hanno i seguenti effetti:

  • Lipasi: migliora la scomposizione dei grassi che entrano nel corpo con il cibo.
  • Proteasi: promuove l'elaborazione delle proteine.
  • Amilasi: scompone l'amido.

Questi tre enzimi (lipasi, proteasi e amilasi) in un complesso assicurano la completa assimilazione di proteine, grassi e carboidrati da parte dell'organismo..

Composizione e forme di rilascio

Il farmaco contiene il principio attivo con lo stesso nome: pancreatina. Il suo contenuto in una compressa è di 250 e 500 mg. Come sostanze ausiliarie, la composizione del prodotto include componenti come:

  • lattosio monoidrato,
  • stearato di calcio,
  • diossido di titanio,
  • ossido di ferro, ecc..

La pancreatina è disponibile esclusivamente sotto forma di compresse arrotondate ricoperte da un guscio verde chiaro (o verde puro) sulla parte superiore. Il farmaco può avere un odore specifico. Una confezione contiene 50-60 compresse.

Indicazioni per l'uso

Il farmaco è prescritto nei seguenti casi:

  • In caso di disfunzione del pancreas (ad esempio, con pancreatite cronica), accompagnata da indigestione.
  • Per patologie infiammatorie-distrofiche croniche dello stomaco (gastrite, gastroenterite, ecc.), Del fegato (cirrosi), dell'intestino (colite, duodenite, ecc.) E della colecisti, accompagnate da aumento della produzione di gas e digestione compromessa.
  • Per migliorare i processi di digestione in caso di errori nella nutrizione (ad esempio, quando si mangiano cibi indigesti in grandi quantità), ma in condizioni di normale funzionamento del tratto gastrointestinale.
  • In caso di indigestione nei pazienti immobilizzati (paralisi nella paralisi cerebrale nei bambini, ecc.).
  • Dopo aver subito operazioni sugli organi addominali.
  • Con malattie metaboliche.

Inoltre, la pancreatina viene spesso utilizzata in preparazione per l'esame ecografico o radiografico della cavità addominale..

Controindicazioni e possibili effetti collaterali

La pancreatina non è raccomandata per i bambini nei seguenti casi:

  • Con esacerbazione della forma cronica di pancreatite.
  • Con intolleranza individuale ai componenti del farmaco.
  • Bambini con intolleranza ereditaria al galattosio.
  • Se si sospetta un'epatite virale.
  • In caso di aumento del contenuto di bilirubina nel sangue (uno dei componenti principali della bile).
  • Per dolori addominali e stipsi frequenti.
  • Con insufficienza epatica.

Il trattamento con pancreatina deve essere preventivamente concordato con il pediatra.

Durante l'assunzione del farmaco, gli effetti collaterali non sono rari. Ecco qui alcuni di loro:

  • Dal sistema digestivo: stitichezza, diarrea, nausea, ecc..
  • Manifestazioni allergiche - eruzioni cutanee, irritazione, leggero prurito, ecc..
  • Dal lato del metabolismo - un aumento del livello di acido urico nel sangue.

Se il dosaggio viene superato, il bambino può manifestare irritazione perianale (cioè infiammazione e arrossamento della pelle intorno all'ano, accompagnati da dolore e fastidio).

Come prendere e dosaggio per i bambini

La dose giornaliera del farmaco per i bambini di età inferiore a 1,5 anni è di 50.000 U / giorno, per i bambini di età superiore a 1,5 anni - 100.000 U / giorno. In compresse (capsule), assomiglia a questo:

  • Bambini di età compresa tra 4-5 anni - 1 compressa al giorno.
  • Da 6-7 anni - 1-2 capsule.
  • Da 8 anni - 2 compresse.
  • 10 anni e più - 2-4 capsule.

Ai bambini di età inferiore a 4 anni viene somministrata una polvere senza capsule (si consiglia di dividere una capsula a metà - per 2 applicazioni), mescolandola al cibo o alla bevanda. La dose esatta per i bambini può essere calcolata dal medico curante. In altri casi, il farmaco deve essere assunto con acqua e assunto alla frequenza prescritta dal medico. La durata della terapia varia da diversi giorni a diversi mesi.

istruzioni speciali

Quando si utilizza la pancreatina, è necessario prendere in considerazione le seguenti raccomandazioni:

  • Non assumere il farmaco durante un'esacerbazione di pancreatite cronica.
  • In presenza di fibrosi cistica (una malattia genetica caratterizzata da danni alle ghiandole di secrezione esterna e disfunzioni dell'apparato respiratorio), assumere il farmaco in un dosaggio non superiore a 10.000 U / kg / giorno.
  • In caso di stitichezza frequente in un bambino, il dosaggio deve essere ridotto o aumentato gradualmente..

E, naturalmente, astenersi dall'assumere pancreatina in caso di controindicazioni esistenti.

Analoghi di farmaci

In caso di intolleranza individuale ai principi attivi o in caso di patologie croniche gravi, la pancreatina può essere sostituita con uno dei seguenti farmaci:

  • Festal: normalizza le funzioni del pancreas, ha un effetto coleretico. Modulo di rilascio - dragee. Il dosaggio è prescritto dal medico.
  • Mezim forte - ha un effetto simile alla pancreatina ed è il suo analogo straniero. Disponibile in compresse. Il dosaggio esatto per un bambino può essere calcolato dal medico curante.
  • Creonte è un preparato enzimatico che migliora i processi di digestione, il principio attivo è la pancreatina. Il farmaco è disponibile sotto forma di capsule per uso interno. La dose giornaliera per i bambini di età inferiore a 4 anni è di 500 U / kg / die.
  • Hermital - ripristina la carenza di enzimi pancreatici, contiene pancreatina altamente attiva derivata dalle ghiandole di maiale. Forma di rilascio - capsule. Ai bambini di età inferiore a 3-4 anni vengono prescritte 1-2 capsule al giorno (durante i pasti).

La pancreatina è un agente efficace e poco costoso che viene prescritto ai bambini per migliorare la digestione in caso di disfunzione del pancreas (a causa della produzione insufficiente di enzimi). Tuttavia, può essere assunto solo previo accordo con il medico e tenendo conto delle controindicazioni esistenti. E la cosa principale da ricordare è che anche un leggero eccesso della dose consentita può causare stitichezza o diarrea in un bambino. Pertanto, è importante contare la tariffa una tantum o giornaliera con la massima precisione..

Pancreatina per bambini - istruzioni per l'uso

La pancreatina è uno dei farmaci più comuni somministrati ai bambini per migliorare la digestione (se una dieta speciale non aiuta) e non solo. Cos'altro è un'indicazione per l'uso e in quali casi il rimedio è controindicato? Quanto e come somministrare il farmaco ai bambini? Quali effetti collaterali possono esserci se il dosaggio non viene rispettato o con intolleranza individuale alla pancreatina da parte dell'organismo? Quali componenti sono inclusi nel prodotto e cosa può essere utilizzato per sostituire il farmaco, se necessario?

Informazioni generali sul farmaco

La pancreatina è un agente enzimatico digestivo che compensa l'insufficienza della funzione esocrina del pancreas. Gli enzimi inclusi nel farmaco (lipasi, amilasi, ecc.) Facilitano la scomposizione e la digestione di proteine, grassi e carboidrati, migliorando il loro assorbimento nell'intestino tenue. Il farmaco viene prodotto macinando una ghiandola di maiale o ottenuto da bovini.

Gli enzimi pancreatici inclusi nella pancreatina hanno i seguenti effetti:

  • Lipasi: migliora la scomposizione dei grassi che entrano nel corpo con il cibo.
  • Proteasi: promuove l'elaborazione delle proteine.
  • Amilasi: scompone l'amido.

Questi tre enzimi (lipasi, proteasi e amilasi) in un complesso assicurano la completa assimilazione di proteine, grassi e carboidrati da parte dell'organismo..

Composizione e forme di rilascio

Il farmaco contiene il principio attivo con lo stesso nome: pancreatina. Il suo contenuto in una compressa è di 250 e 500 mg. Come sostanze ausiliarie, la composizione del prodotto include componenti come:

  • lattosio monoidrato;
  • stearato di calcio;
  • diossido di titanio;
  • ossido di ferro, ecc..

La pancreatina è disponibile esclusivamente sotto forma di compresse arrotondate ricoperte da un guscio verde chiaro (o verde puro) sulla parte superiore. Il farmaco può avere un odore specifico. Una confezione contiene 50-60 compresse.

Indicazioni per l'uso

Il farmaco è prescritto nei seguenti casi:

  • In caso di disfunzione del pancreas (ad esempio, con pancreatite cronica), accompagnata da indigestione.
  • Per patologie infiammatorie-distrofiche croniche dello stomaco (gastrite, gastroenterite, ecc.), Del fegato (cirrosi), dell'intestino (colite, duodenite, ecc.) E della colecisti, accompagnate da aumento della produzione di gas e digestione compromessa.
  • Per migliorare i processi di digestione in caso di errori nella nutrizione (ad esempio, quando si mangiano cibi indigesti in grandi quantità), ma in condizioni di normale funzionamento del tratto gastrointestinale.
  • In caso di indigestione nei pazienti immobilizzati (paralisi nella paralisi cerebrale nei bambini, ecc.).
  • Dopo aver subito operazioni sugli organi addominali.
  • Con malattie metaboliche.

Inoltre, la pancreatina viene spesso utilizzata in preparazione per l'esame ecografico o radiografico della cavità addominale..

Controindicazioni e possibili effetti collaterali

La pancreatina non è raccomandata per i bambini nei seguenti casi:

  • Con esacerbazione della forma cronica di pancreatite.
  • Con intolleranza individuale ai componenti del farmaco.
  • Bambini con intolleranza ereditaria al galattosio.
  • Se si sospetta un'epatite virale.
  • In caso di aumento del contenuto di bilirubina nel sangue (uno dei componenti principali della bile).
  • Per dolori addominali e stipsi frequenti.
  • Con insufficienza epatica.

Il trattamento con pancreatina deve essere preventivamente concordato con il pediatra.

Durante l'assunzione del farmaco, gli effetti collaterali non sono rari. Ecco qui alcuni di loro:

  • Dal sistema digestivo: stitichezza, diarrea, nausea, ecc..
  • Manifestazioni allergiche - eruzioni cutanee, irritazione, leggero prurito, ecc..
  • Dal lato del metabolismo - un aumento del livello di acido urico nel sangue.

Se il dosaggio viene superato, il bambino può manifestare irritazione perianale (cioè infiammazione e arrossamento della pelle intorno all'ano, accompagnati da dolore e fastidio).

Come prendere e dosaggio per i bambini

La dose giornaliera del farmaco per i bambini di età inferiore a 1,5 anni è di 50.000 U / giorno, per i bambini di età superiore a 1,5 anni - 100.000 U / giorno. In compresse (capsule), assomiglia a questo:

  • Bambini di età compresa tra 4-5 anni - 1 compressa al giorno.
  • Da 6-7 anni - 1-2 capsule.
  • Da 8 anni - 2 compresse.
  • 10 anni e più - 2-4 capsule.

Ai bambini di età inferiore a 4 anni viene somministrata una polvere senza capsule (si consiglia di dividere una capsula a metà - per 2 applicazioni), mescolandola al cibo o alla bevanda. La dose esatta per i bambini può essere calcolata dal medico curante. In altri casi, il farmaco deve essere assunto con acqua e assunto alla frequenza prescritta dal medico. La durata della terapia varia da diversi giorni a diversi mesi.

istruzioni speciali

Quando si utilizza la pancreatina, è necessario prendere in considerazione le seguenti raccomandazioni:

  • Non assumere il farmaco durante un'esacerbazione di pancreatite cronica.
  • In presenza di fibrosi cistica (una malattia genetica caratterizzata da danni alle ghiandole di secrezione esterna e disfunzioni dell'apparato respiratorio), assumere il farmaco in un dosaggio non superiore a 10.000 U / kg / giorno.
  • In caso di stitichezza frequente in un bambino, il dosaggio deve essere ridotto o aumentato gradualmente..

E, naturalmente, astenersi dall'assumere pancreatina in caso di controindicazioni esistenti.

Analoghi di farmaci

In caso di intolleranza individuale ai principi attivi o in caso di patologie croniche gravi, la pancreatina può essere sostituita con uno dei seguenti farmaci:

  • Festal: normalizza le funzioni del pancreas, ha un effetto coleretico. Modulo di rilascio - dragee. Il dosaggio è prescritto dal medico.
  • Mezim forte - ha un effetto simile alla pancreatina ed è il suo analogo straniero. Disponibile in compresse. Il dosaggio esatto per un bambino può essere calcolato dal medico curante.
  • Creonte è un preparato enzimatico che migliora i processi di digestione, il principio attivo è la pancreatina. Il farmaco è disponibile sotto forma di capsule per uso interno. La dose giornaliera per i bambini di età inferiore a 4 anni è di 500 U / kg / die.
  • Hermital - ripristina la carenza di enzimi pancreatici, contiene pancreatina altamente attiva derivata dalle ghiandole di maiale. Forma di rilascio - capsule. Ai bambini di età inferiore a 3-4 anni vengono prescritte 1-2 capsule al giorno (durante i pasti).

La pancreatina è un agente efficace e poco costoso che viene prescritto ai bambini per migliorare la digestione in caso di disfunzione del pancreas (a causa della produzione insufficiente di enzimi). Tuttavia, può essere assunto solo previo accordo con il medico e tenendo conto delle controindicazioni esistenti. E la cosa principale da ricordare è che anche un leggero eccesso della dose consentita può causare stitichezza o diarrea in un bambino. Pertanto, è importante contare la tariffa una tantum o giornaliera con la massima precisione..

Pancreatina per bambini per facilitare la digestione e l'assimilazione di cibi pesanti

La pancreatina per bambini è prescritta per il trattamento delle malattie gastrointestinali, come farmaco, che include una varietà di enzimi pancreatici, volti ad aiutare gli organi digestivi nel processo di digestione e assimilazione di cibi pesanti. Le istruzioni per il medicinale offrono ai professionisti e ai genitori informazioni complete sull'uso e sul dosaggio.

Indicazioni per l'uso

Viene mostrata la pancreatina 8000:

  • Con una diminuzione delle prestazioni del pancreas;
  • Con una malattia dell'apparato digerente, che ha la natura dell'infiammazione cronica;
  • Nella fase di recupero dopo la resezione o l'irradiazione del tratto gastrointestinale;
  • Con un'alimentazione impropria;
  • Nella fase di preparazione per un'ecografia o una radiografia della distesa digestiva;
  • Se è necessario stimolare la digestione in caso di diminuzione forzata dell'attività motoria.

Un preparato enzimatico è prescritto per i bambini che soffrono di malattie gastrointestinali croniche e fibrosi cistica.

Istruzioni per l'uso

Il preparato enzimatico contiene: amilasi, lipasi e diversi tipi di proteasi. Gli enzimi naturali promuovono l'elaborazione di alta qualità di proteine, grassi e carboidrati nell'intestino. Il luogo della loro "produzione" è il pancreas. La violazione del corretto funzionamento di questo organo porta alla necessità di somministrare al bambino enzimi confezionati in compresse.

La cattiva funzione digestiva del sistema digestivo dei bambini diventa la base per una diminuzione dei tassi di assorbimento dei nutrienti. In caso di vomito e nausea, diarrea e formazione di gas, che sono una conseguenza della malattia, è possibile consigliare di contattare medici che conoscono meglio la necessità di un esame completo.

La pancreatina è utilizzata come "sostituto artificiale" degli enzimi del bambino.

Il farmaco fermentato viene attivato nell'intestino. Per evitare che le sostanze muoiano durante il percorso dal succo gastrico, vengono prodotte in un guscio speciale che non si presta agli acidi.

Dosaggio

Da che età si può prescrivere la pancreatina ai bambini? L'uso del medicinale è determinato da una decisione medica. Le norme indicate dall'istruzione richiedono accuratezza, che determina la necessità di un calcolo corretto in base alle unità di attività di uno degli enzimi. Questa è tradizionalmente lipasi. La dose può essere calcolata correttamente sulla base di singoli indicatori: età e funzionalità, in cui si tiene conto del corretto funzionamento della ghiandola.

La dose consentita per i bambini è indicata nelle istruzioni:

  • Fino a 18 mesi - 50.000 unità;
  • Oltre 18 mesi - 100.000 unità.

La pancreatina 8000 per i bambini può essere prescritta da 2-3 anni di età con diarrea e altri segni di disfunzione della ghiandola. La pancreatina 8000 per i bambini di età inferiore a 1,5 anni può essere prescritta nella quantità di 2 compresse tre volte al giorno, in caso di emergenza. 1,5 anni è l'età in cui non è consigliabile somministrare il farmaco al bambino a causa dell'elevata probabilità di conseguenze avverse.

Le compresse possono essere assunte durante i pasti o subito dopo la fine di un pasto.

La dose è determinata dalla fascia di età:

  • Da 3 a 5 anni - 1t. mentre si mangia;
  • Da 6 a 7 anni - 1-2 tonnellate;
  • Da 8 a 9 anni - 2 tonnellate;
  • Da 10 a 15 anni - 2-4 tonnellate.

Le compresse di pancreatina, il cui dosaggio è destinato agli adulti, non devono essere prescritte ai bambini, poiché le compresse devono essere frantumate. La compressa divisa perde l'integrità del guscio, il che significa che gli enzimi "muoiono" prima che possano essere attivati ​​e portare beneficio al corpo del bambino.

Il dosaggio è indicato nei valori massimi ammissibili necessari per compensare le funzioni del pancreas, che ha perso completamente la capacità di produrre enzimi. La dose tradizionale richiede una diminuzione dei valori massimi in base ai dati sul grado di disfunzione della ghiandola.

Se il focus è sulla fibrosi cistica infantile, il dosaggio viene determinato in base al numero di enzimi necessari per la normale digestione dei grassi alimentari. L'assunzione di enzimi è permanente e per tutta la vita.

Controindicazioni, effetti collaterali

Condizioni entro le quali l'uso del medicinale è severamente vietato:

  • Esacerbazioni di pancreatite cronica;
  • Stadio acuto della malattia;
  • Sensibilità individuale ai componenti del prodotto;
  • Bambini di età inferiore a 1,5 anni, se presentano ostruzioni.

Conseguenze negative dell'ammissione:

  • Aumento degli indici di sensibilità individuale al farmaco a causa della durata del ricovero;
  • Vividi sintomi di allergia;
  • Manifestazioni allergiche dal sistema digestivo;
  • La durata del ricovero e la dose calcolata in modo errato del farmaco sono la base per l'accumulo di acido nelle urine..

È meglio che la nomina del farmaco venga eseguita da pediatri in base ai risultati dell'esame e delle analisi. Le compresse devono essere nascoste fuori dalla portata dei bambini. Tuttavia, nel caso in cui il bambino, attraverso una svista, e questo è un segno meno nel salvadanaio dei genitori, mangiasse pancreatina più della norma quotidiana consentita alla sua età, vale la pena monitorare attentamente lo stato di salute.

L'eccessiva assunzione di pancreatina non è fatale. La stitichezza è una conseguenza grave. In caso di altre manifestazioni negative, è necessario ricorrere a un consiglio medico ed eseguire un trattamento sintomatico, somministrare un emetico.

Analoghi e prezzo

Nella rete di farmacie Pancreatin 8000 viene venduto senza restrizioni. Un analogo, il cui nome è facile da trovare su Internet, è rappresentato dalle seguenti tavolette: Pancreasim, Mezim Forte, Creon, Panzionorm, Penzital, Festal. Scegliendo un analogo, è necessario rendersi conto che tradizionalmente qualsiasi opzione, se non migliore, quindi più costosa, sebbene abbia un effetto identico.

Viene prescritto un analogo di pancreatina - Creonte:

  • Riportare alla normalità i processi digestivi del corpo del bambino;
  • Per eliminare le coliche intestinali nei neonati.

Il preparato contiene enzimi pancreatici. Forma di rilascio - capsule. È possibile prescrivere il farmaco a bambini di età inferiore a 12 mesi, ma sono necessarie indicazioni serie. Il costo è alto. Qual è il migliore: Creonte o Pancreatina? Questa domanda è meglio chiedere al pediatra.

Con un effetto simile, le compresse di pancreatina vincono nel confronto dei prezzi.

Il costo del farmaco è determinato dai criteri di dosaggio e dal nome del produttore. Pancreatin 8000 può essere trovato in blister da 10 compresse. 2 blister sono confezionati in una scatola di cartone. È possibile conservare il farmaco a t-250 ° C in un luogo fuori dalla portata dei bambini. Proteggere dalla luce solare e dall'umidità elevata. Non superare la durata di conservazione di 2 anni. Prezzo al dettaglio - da 17 rubli.

Valuta l'articolo: 88 Valuta l'articolo

Attualmente, l'articolo ha 88 recensioni, valutazione media: 4.16 su 5

Come dare la pancreatina ai bambini: semplici regole per curare i bambini fino a un anno e più

I bambini sono una categoria speciale di pazienti, perché il loro uso di droghe è limitato. Alcuni di loro sono controindicati durante l'infanzia, mentre altri hanno pochi studi sull'effetto sul corpo del bambino. Scopriremo se è possibile somministrare pancreatina ai bambini, in quali casi è consigliabile, se è possibile prendere una decisione sull'assunzione del medicinale da soli e quali sono le istruzioni per l'uso di pancreatina per bambini.

La pancreatina è il nome generico degli enzimi pancreatici (tripsina, chimotripsina, amilasi, lipasi, proteasi), disponibili in polvere, compresse e capsule. Le forme di dosaggio differiscono per l'attività enzimatica, cioè il contenuto di enzimi.

In pediatria, la pancreatina in polvere o per bambini viene utilizzata in compresse con un dosaggio di 25 U.

Nota! La polvere viene confezionata e dispensata in farmacie industriali su prescrizione.

Il medicinale è prescritto per il trattamento di patologie accompagnate da una ridotta attività enzimatica dei succhi digestivi dello stomaco e dell'intestino (fermentopatia).

Applicazione

  1. Normalizza il processo di digestione del cibo (scomposizione di proteine, grassi, carboidrati in molecole componenti, migliora il loro assorbimento).
  2. Attiva la sintesi della propria bile, degli enzimi e quindi migliora la qualità del succo gastrico.
  3. Rafforza la motilità del tratto gastrointestinale.
  4. Elimina le manifestazioni dispeptiche associate alla fermentopatia (bruciore di stomaco, nausea, vomito, dolore, eruttazione, amarezza in bocca, flatulenza, gonfiore, disturbi delle feci).

Gli enzimi sono usati per le malattie:

  • stomaco;
  • intestini;
  • cistifellea;
  • tratto biliare.

Si consiglia di bere Pancreatina alla vigilia dell'esame strumentale degli organi addominali (ecografia, colonscopia, radiografia).

È consentito utilizzare enzimi pancreatici per eliminare il disagio causato dai disturbi alimentari (eccesso di cibo, consumo eccessivo di cibi pesanti, grassi, fritti, ipercalorici).

Ci sono “consulenti” che raccomandano di somministrare pancreatina ai neonati con coliche. Non vale la pena farlo, perché la natura di questo fenomeno è diversa: la formazione della microflora intestinale.

Nota! Nonostante il fatto che le compresse di pancreatina siano dispensate senza prescrizione medica, non puoi darlo a tuo figlio da solo..

Possibili restrizioni sulla prescrizione di enzimi ai bambini:

  • epatite;
  • ittero ostruttivo;
  • iperbilirubinemia;
  • pancreatite acuta;
  • esacerbazione della pancreatite cronica;
  • blocco intestinale;
  • colelitiasi;
  • insufficienza epatica;
  • intolleranza individuale ai componenti del farmaco.

La nomina del farmaco viene eseguita da un gastroenterologo dopo un esame approfondito, che rivelerà una ridotta attività degli enzimi pancreatici e l'assenza di controindicazioni al loro uso..

Perché la pancreatina è pericolosa?

Gli effetti collaterali variano a seconda della forma di dosaggio.

Precauzioni aumentate richiedono l'assunzione della polvere a causa della mancanza di un guscio protettivo e dell'effetto irritante sulle mucose della bocca e dell'esofago.

L'uso di un enzima può provocare:

  • stomatite, ulcerazione e dolore alla bocca (per polvere);
  • irritazione nella zona anale;
  • dispepsia (dolore epigastrico, nausea, disturbi delle feci);
  • prurito, eruzione cutanea e altri sintomi di una reazione allergica;
  • violazione del metabolismo dell'acido folico;
  • la formazione di stenosi, ostruzione intestinale (in pazienti con fibrosi cistica).

L'uso incontrollato e ingiustificato di pancreatina o il superamento delle dosi raccomandate può portare allo sviluppo di un sovradosaggio.

Sintomi di uso eccessivo:

  1. Costipazione, disturbi intestinali.
  2. Interruzione del metabolismo dell'acido urico con formazione di calcoli - sabbia e pietre nel tratto urinario (iperuricemia, iperuricosuria).

Se si verificano queste condizioni, il farmaco viene annullato, dopo di che viene eseguito un trattamento sintomatico (per la stitichezza, vengono somministrati lassativi, per il dolore - antispastici).

Per avvelenamento e vomito

La pancreatina per avvelenamento (tossicoinfezioni alimentari) è prescritta in caso di malassorbimento. Questa sindrome comporta una violazione temporanea della funzione esocrina del pancreas. Oltre al vomito, è caratterizzato dalla comparsa nelle feci liquide di un gran numero di pezzi di cibo non digerito, lucentezza oleosa e un forte odore sgradevole.

La mancanza di cure in questo caso può portare a malnutrizione proteico-energetica e perdita di peso. Per l'intossicazione alimentare con sindrome da malassorbimento, la pancreatina è prescritta per compensare la carenza di alcuni enzimi pancreatici (a un dosaggio specifico per età immediatamente dopo o durante un pasto). Il farmaco aiuta a digerire e scomporre i nutrienti, elimina la flatulenza, accelera il passaggio del cibo attraverso l'intestino.

Il trattamento dell'avvelenamento dovrebbe essere completo, preferibilmente in ambiente ospedaliero. La terapia può consistere in antibiotici, assorbenti, probiotici. La reidratazione orale è obbligatoria (bere frazionato frequente di acqua, soluzioni speciali). La composizione e la durata del trattamento sono determinate solo dal medico..

È possibile determinare la necessità della nomina di pancreatina in caso di vomito in un bambino dopo l'esame e il test di un medico.

È importante prestare attenzione ai sintomi di accompagnamento, poiché il vomito può segnalare gravi processi patologici:

  • infezione intestinale;
  • malattie virali;
  • pancreatite;
  • discinesia delle vie biliari;
  • avvelenamento;
  • malattie del pancreas.

Alcuni farmaci (antimicrobici, antipiretici) causano nausea e vomito.

La pancreatina è prescritta in terapia di combinazione, il suo effetto sulla nausea è dovuto a:

  1. Attività enzimatica e migliore assorbimento dei nutrienti.
  2. Normalizzazione della funzione secretoria indebolita dello stomaco.

Gli enzimi sono combinati con farmaci contro la causa del vomito:

  1. Enterosorbenti (Smecta, Enterosgel, Polisorb, Filtrum-STI).
  2. Agenti antimicrobici (Enterofuril, Stopdiar).
  3. Farmaci antivirali.
  4. Procinetici antiemetici (Cerucal, Motilium).

Istruzioni e dosaggi

Per ottenere un risultato positivo, è necessario seguire alcune regole di ammissione.

La polvere è comoda da usare per i bambini; le compresse sono consigliate per i bambini più grandi. Se la polvere di pancreatina non è disponibile in farmacia, puoi prendere gli enzimi della capsula. In questo caso, la capsula viene aperta e viene utilizzata una porzione della polvere microgranulare determinata da un operatore sanitario..

Il vantaggio delle forme microincapsulate è una membrana protettiva che protegge le mucose del tratto digerente superiore dagli enzimi irritanti

Nota! I bambini dovrebbero bere il medicinale sotto la supervisione di un adulto che ne verificherà la corretta assunzione.

Il farmaco viene assunto in 2 passaggi:

  • Una parte - 15 minuti prima dei pasti.
  • Seconda porzione dopo i pasti.

Non puoi dare ai bambini la pancreatina a stomaco vuoto, altrimenti gli enzimi non avranno nulla da elaborare - questo è dannoso per il tratto gastrointestinale. La pillola va bevuta intera senza masticare.

Versare la polvere in un cucchiaio e mescolare con un po 'd'acqua.

È meglio prendere il medicinale con acqua alcalina (ad esempio acqua minerale).

Nota! Dopo aver preso la polvere, verificare che in bocca non siano rimasti granuli con una sostanza medicinale, che può causare la formazione di ulcere.

Durante e dopo l'uso della pancreatina, il corpo viene mantenuto in posizione verticale per evitare il reflusso di cibo con enzimi dallo stomaco all'esofago. Ciò eviterà l'irritazione..

Il medico determina la dose e la durata della terapia per ogni caso specifico, tenendo conto:

  • età;
  • diagnosi;
  • la gravità della malattia.

Durante il corso del trattamento vengono prescritti i seguenti dosaggi:

Età, annoForma di dosaggioDosaggio, g
neonatipolvere0.1-0.15
1-2Compresse da 0,25 o 0,5 g, polvere0.2
3-40.25
5-60.3
7-90,4
10-140,5

I valori di riferimento indicati sono soggetti a correzione.

La dose massima giornaliera di enzimi consentita in gastroenterologia pediatrica è di 8000 unità. Il calcolo dell'attività enzimatica si basa sul contenuto di lipasi ED.

La durata del ciclo di trattamento varia da monouso (per dispepsia causata da eccesso di cibo) a permanente (per fibrosi cistica).

Per la fermentopatia e la digestione alterata del cibo associata a malattie dello stomaco, dell'intestino o delle vie biliari, la durata della terapia raccomandata è di 10-20 giorni.

Come dare ai bambini

Nonostante il fatto che le istruzioni per il farmaco indichino che la pancreatina è consentita per i bambini dai 6 anni, in singoli casi i medici prescrivono il farmaco ai bambini piccoli. Le principali indicazioni sono: comparsa di grumi di cibo non digerito nelle feci, feci grasse frequenti. In alcuni casi, gli enzimi pancreatici vengono somministrati a bambini con allergie alimentari sotto forma di eruzioni cutanee.

Per i bambini la pancreatina viene somministrata durante le poppate, un quarto di compressa tre volte al giorno. Per fare questo, la compressa viene frantumata in polvere e divisa in 4 parti uguali. Il farmaco può essere miscelato con latte o miscela. Tuttavia, il problema principale è che ogni compressa è rivestita con un rivestimento enterico, che protegge il farmaco dagli effetti dell'acido cloridrico. A causa dello schiacciamento, l'agente perde la sua protezione e viene distrutto in una certa misura sotto l'influenza del succo gastrico.

Pertanto, la pancreatina può essere somministrata ai neonati solo in casi estremi e come prescritto da un medico, che seleziona individualmente il dosaggio. Di tutte le preparazioni "pancreas", Creonte è la più adatta ai bambini.

Maggiori informazioni nell'articolo: Analoghi della pancreatina.

Conclusione

La pancreatina è un farmaco naturale per reintegrare la mancanza dei propri enzimi digestivi. In pediatria viene utilizzato per le fermentopatie che accompagnano i processi patologici nel tratto gastrointestinale. Soggetto ai dosaggi e alle regole raccomandate per l'assunzione di forme di dosaggio, è ben tollerato senza causare gravi effetti collaterali.

Tuttavia, questo non è un rimedio che può essere preso a volontà. Dopo essere entrata nel corpo di un bambino sano, la pancreatina può sconvolgere il delicato equilibrio del proprio sistema digestivo. Pertanto, in caso di problemi allo stomaco e all'intestino, è necessario prendersi cura del bambino e portarlo da un gastroenterologo che scoprirà esattamente a cosa sono associati questi problemi e come curarli..

Articoli Su Colecistite